book
Logo CCSA
Vai ai contenuti
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana
Suggestioni mediterranee e storie di vita

Amalfi 2015, pp. 240, illustrato
Disponibilità immediata
18,00 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana


Amalfi 2019, pp. 143, illustrato
Disponibilità immediata
10,00 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana
nel quadro dell'amministrazione del regno di Alfonso d'Aragona

Amalfi 2020, pp. 621
Disponibilità immediata
8,00 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana


Amalfi 2021, pp. 135, illustrato
Disponibilità immediata
15,00 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana
L'immagine della Costa di Amalfi nella cultura europea tra mito e realtà

Amalfi 1985, pp. 170
Disponibilità immediata
15,49 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana


Amalfi 2016, pp. 239, illustrato
Disponibilità immediata
18,00 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana
Restauro ottocentesco della facciata

Amalfi 1991, pp. 199, illustrato
Disponibilità immediata
15,42 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana
Gli Amalfitani in Età normanna (1131-1194)

Amalfi 2017, pp. 271.
Disponibilità immediata
15,00 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana


Amalfi 2012, pp. 120
Disponibilità immediata
12,00 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana


Amalfi 2018, pp. 206.
Disponibilità immediata
15,00 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana
con un saggio introduttivo di Giuseppe GARGANO,
Amalfi e il mare rappresentano da secoli un binomio indissolubile, che ha caratterizzato la civiltà della prima repubblica marinara d’Italia, “bucaneve della Storia”. Almeno dal IX secolo le piccole navi amalfitane cominciarono a segnare varie rotte mediterranee. Percorrendole “a ventaglio”, toccarono la Spagna araba, l’emirato di Kairouan, il califfato d’Egitto, la costa siro-palestinese, l’impero di Bisanzio, determinando una fitta rete di scambi tra Oriente e Occidente nel Mare Nostrum sulla scia di Roma. Si esportarono generi di consumo (frumento, carni salate, frutta secca, vini greci e latini), legna per costruzioni navali, cotone, lino, canapa, seta e corallo. L’importazione, invece, favorì la circolazione in Italia e in Europa di merci preziose (drappi, oggetti di oreficeria, avori, perle, spezie, libri sacri istoriati, reliquiari) e non solo, ma anche innovazioni agricole e tecniche costruttive dal mondo arabo-spagnolo, dalla Siria e da Costantinopoli. Riuscendo a coniugare filellenismo e arabofilia, gli amalfitani si stabilirono con proprie “colonie virtuali” in numerosi centri marittimi mediterranei e talvolta oltre, spingendosi fino alle sponde del Mar Nero, come attesta un Capo Malfetano. Questi fundaci (dall’arabo fundūq = grosso deposito dove il mercante risiedeva insieme alla sua merce) erano presenti a Bisanzio, Gerusalemme, Antiochia, Alessandria, il Cairo, Tripoli di Siria, Laodicea, Durazzo, Monte Athos, senza tralasciare le città della costa calabra, la Sicilia normanna e i centri pugliesi. Amalfitanìe delle secolari diaspore presenti ovunque, sulle coste e nei mercati interni, dai secoli di mezzo all’epoca contemporanea, finalmente riuniti in un repertorio completo che mancava alla storiografia e che sorprende per varietà e vastità.

Amalfi 2014, pp. 191, illustrato
Disponibilità immediata
15,00 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana
Lo «stato» di Amalfi a rischio infeudazione (1611 e 1642)

Amalfi 2016, pp. 223, illustrato
Disponibilità immediata
15,00 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana
A notebook from the workshop held in Amalfi, 10-13 december 2009

Amalfi 2011, pp. 128, illustrato
Disponibilità immediata
12,00 €
Aggiungi
Quaderni di Centro di Cultura e Storia Amalfitana


Amalfi 2002, pp. 148, illustrato
Attualmente non disponibile.
0,00 €
Aggiungi
Copyright (C) 2021 http://www.centrodiculturaestoriaamalfitana.it P.IVA: 03532810656
Per info
Tel +39 089 87 11 70
Fax +39 089 87 31 43

Email: info@centrodiculturaestoriaamalfitana.it
Pec: ccsa@pec-societa.it
Copyright (C) 2021 http://www.centrodiculturaestoriaamalfitana.it P.IVA: 03532810656
Per info
Tel +39 089 87 11 70
Fax +39 089 87 31 43

Email: info@centrodiculturaestoriaamalfitana.it
Pec: ccsa@pec-societa.it
Copyright (C) 2021 http://www.centrodiculturaestoriaamalfitana.it
P.IVA: 03532810656
Torna ai contenuti